lunedì 29 febbraio 2016

Film di kung fu: La mano sinistra della violenza

Film diretto dal famoso regista Chang Chen, dopo il suo capolavoro "Mantieni l'odio per la tua vendetta" il noto regista ci riprova con questa pellicola che rispecchia molto il suo primo film che vedeva un guerriero che combatteva senza braccio, e dopo il suo primo successo decise di riprovarci con il film: La mano sinistra della violenza.

Il film vede come protagonista il famoso attore di Kung Fu David Chiang, nei panni di Lei-Lee, un giovane guerriero di grandi abilità, che riesce a sconfiggere ogni combattente che incrocia nel suo cammino. Quando un giorno incontra un guerriero che riesce a sconfiggerlo con estrema facilità.

Leggi anche: Wang Yu, l'uomo che combatte senza braccio


Lei-Lee sconfitto e umiliato, decide di tagliarsi il braccio destro giurando di non combattere mai più, passati anni Lei, si ritrova a lavorare come lavapiatti in un ristorante cercando sempre di rimanere nel anonimo più assoluto, fin quando un giorno un ragazzo lo identifica scoprendo così la sua vera identità.

Tra i due ragazzi nasce una vera amicizia, ma quando le cose sembrano andare bene, il suo amico decide di combattere contro i guerrieri che minacciano continuamente gli abitanti del villaggio, ma il giovane guerriero viene ucciso brutalmente dal maestro che anni fa aveva sconfitto Lei-Lee.

Potrebbe anche interessarti: Film Kung Fu anni 80 tra i più belli

Lei-Lee, quando scopre l'uccisione del suo caro amico, decide di ritornare a combattere, ma questa volta la sua furia non perdonerà è combatterà con tutte le sue forze deciso a sterminare una volta per tutte chiunque gli ostacolerà il cammino.



Nessun commento:

Posta un commento