sabato 13 maggio 2017

Il mistero sulla morte di Brandon Lee

Brandon Lee, come suo padre il leggendario Bruce Lee, intraprese la carriera cinematografica iniziando a girare le prime comparse all'età di appena 8 anni. Brandon al contrario di suo padre non fu mai così attratto dalle arti marziali, anche se già da piccolo iniziò ad allenarsi tirando calci e pugni.

Brandon Lee, essendo molto fotogenico non fece molta fatica a crearsi subito un personaggio è comincio subito la sua scalata che lo portò a girare film come Drago d'acciaio, Resa dei conti a little Tokio e molti altri, ma il suo film che suscito più successo fu Il corvo.

Leggi anche: Gli eredi di Bruce Lee un libro da non perdere

Nel film Il corvo Brandon perse la vita, la causa fu un incidente nel set mentre stava girando delle scene del film, la morte di Brandon avvenne nella famosa scena dove i malviventi massacrano di colpi d'arma il giovane attore, che successivamente cade giù ferito, ma purtroppo tra tutte quelle armi finte una pistola aveva dei colpi veri e di conseguenza avvenne la tragedia.
Ma siamo sicuri che fu un vero incidente e se il colpo fosse stato caricato appositamente per uccidere il giovane attore? 


Potrebbe anche interessarti: Il primo film da protagonista di Brandon Lee

Dopo la morte di Brandon Lee, furono dette tante versioni chi affermava che era stato ucciso dalla mafia cinese, chi sosteneva che Brandon Lee, sarebbe stato ucciso per eliminare definitivamente la famiglia dei Lee, chi addirittura pensava che ci fosse di mezzo la droga, prostituzione e debiti non pagati, insomma le voci sono tante e ancora adesso  la morte di Brandon Lee per alcuni non è ancora del tutto chiara.



Nessun commento:

Posta un commento