lunedì 29 febbraio 2016

Sanda, uno sport da combattimento che mira al KO

Il Sanda è uno sport da combattimento dove vengono utilizzati molti colpi tra cui ginocchiate, leve, prese insomma qualsiasi colpo sia efficace per poter buttare a KO l'avversario.

I praticanti di Sanda utilizzano varie protezioni come il caschetto, parapetto, ginocchiere, guantoni, paratibia e paradenti, essendo uno sport da contatto pieno si ha l'esigenza di coprirsi il più possibile per evitare ferite gravi e proteggersi dai devastanti colpi.

Leggi anche: Il calcio frontale in un combattimento

Uno degli obbiettivi principali del Sanda è quello di mandare a KO il proprio avversario, questo sport è molto paragonabile al MMA, dove anche li si utilizzano diversi colpi a contatto pieno.

Nel semi-sanda a differenza del normale Sanda è vietato il KO, inoltre i colpi sono molto più leggeri e non si può portare più di un colpo per volta al viso, lo definirei più uno sport per dilettanti che vogliono emergere e arrivare a combattere senza protezioni a livelli superiori.

A mio parere gli sport da combattimento non sono adatti a tutti, per i più deboli di ossa consiglio di praticare arti marziali come il Kung Fu, Karate e stili simili che oltre che a insegnarvi l'autodifesa mirano allo studio delle varie tecniche e anche alla disciplina personale.

Potrebbe anche interessarti: Le arti marziali miste sono nate dal Pankration





Nessun commento:

Posta un commento