venerdì 11 marzo 2016

Il campione di boxe più giovane del mondo

Wilfred Benìtez riconosciuto come il pugile più giovane di tutti i tempi, inizio ad allenarsi già in tenera età prendendo come esempio i suoi fratelli che si allenavano costantemente nella palestra di famiglia.

Il ragazzo cominciò a promettere molto bene tanto che già ha 15 anni il suo livello atletico era tale da poter competere al titolo mondiale.

In seguito all'età di 17 anni batte ai punti il pugile Antonio Cervantes che per tre anni si era tenuto stretto il titolo dei super leggeri, ma l'abilità di Wilfred costrinse il pugile ha cedergli il titolo nonostante Cervantes era considerato uno dei miglior pugili della sua categoria.

Leggi anche: Il campione di pugilato più vecchio del mondo - Il pugile più debole della storia si ritira
Successivamente gareggiò per i pesi Welter e per prendersi la cintura dovette battere il fortissimo campione Carlos Palomino anche lui considerato il miglior pugile della sua categoria, Wilfred vince a punti e si guadagna il titolo di campione mondiale dei pesi welter.


Ma nello stesso anno Wilfred perde il titolo contro il grande Sugar Ray Leonard, perso il titolo combatte nuovamente e si riprende la cintura ma sfortunatamente in seguito il pugile Thomas Hearns riesce a vincere e a diventare campione.

Potrebbe interessarti: Guglielmo Papaleo il pugile indistruttibile - Naoya Inoue Il pugile soprannominato "Il mostro"

Da quel momento in poi per il pugile Wilfred furono dolori poiché inizio ad avere anche problemi fisici che lo portarono a ritirarsi definitivamente dal mondo della boxe, ma una cosa è certa Wilfred rimane sempre il primo campione di pugilato più giovane di tutti i tempi.





Nessun commento:

Posta un commento