sabato 12 marzo 2016

Insegnare arti marziali ai bambini e i suoi benefici

Le arti marziali possono essere praticate davvero da tutti anche dai bambini poiché possono insegnare molto.

I bambini che praticano arti marziali si immergono completamente in un nuovo mondo fatto di disciplina e rispetto, l'insegnamento che un bambino riceve non ha solo come obbiettivo vincere contro l'avversario ma bensì imparare a conoscere prima di tutto se stesso attraverso i vari movimenti delle arti marziali.

Qualsiasi arte marziale è adatta per un bambino e in ognuno di essa si racchiude un vero è proprio insegnamento che diventa in fine un vero stile di vita.

Un bambino che si dedica alle arti marziali già in tenera età può imparare molto soprattutto a livello interiore, i colpi che vengono insegnati nelle arti marziali hanno tutti un preciso movimento che va effettuato con precisione, non basta che il colpo sia dato con forza, la cosa più importante è capire come si esegue esattamente quel tipo di movimento cosa che comporta una concentrazione mentale.

Leggi anche: Le arti marziali per combattere il bullismo - Praticare le arti marziali a tutte le età


Gli sport da combattimento al contrario non li consiglio per niente poiché mirano ad un solo obbiettivo ovvero sconfiggere l'avversario e per un bambino a mio avviso è una cosa negativa perché potrebbe far nascere nel bimbo la voglia di sentirsi superiore agli altri compagni cosa sbagliatissima perché un bambino per prima cosa deve imparare l'umiltà ed il rispetto, se cresce con il solo obbiettivo di vincere sempre potrebbe crescendo diventare aggressivo e arrogante.

Potrebbe interessarti: Allenarsi da casa per mantenere un fisico atletico - Le arti marziali contro la tensione nervosa

Se siete dei genitori e state leggendo il mio articolo, vi consiglio di far praticare al vostro bambino arti marziali come ad esempio: Kung Fu, Karate, Taekwondo, Judo e Aikido, tutte queste discipline possono sono far del bene alla crescita del vostro bambino, ricordate che un cattivo esempio può risultare pericoloso soprattutto se si ha a che far con un bimbo ancora in tenera età.



Nessun commento:

Posta un commento