mercoledì 2 marzo 2016

Bruce Lee scatenato contro il boss finale Han Yin-Chieh

Il furore della Cina colpisce ancora è stato il primo film a rendere davvero noto il grande attore di arti marziali Bruce Lee, il film in questione incassò ben 3 milioni di dollari.

Bruce Lee nel suo primo film di successo interpreta la parte di Cheng un giovane ragazzo esperto di arti marziali che per trovare lavoro decide di trasferirsi da suo cugino. Cheng grazie all'aiuto di suo cugino trova lavoro in una fabbrica di ghiaccio.

Le cose però si mettono male poiché Cheng per sbaglio rompe delle colonne di ghiaccio e vede al suo interno della droga, in seguito vengono uccisi anche degli operai poiché decisi a raccontare tutto alla polizia.

Leggi anche: Il pugno a un pollice di Bruce Lee - Il velocissimo calcio laterale di Bruce Lee


Cheng si rende conto che la fabbrica non è altro che un giro losco per far girare la droga, nonostante Cheng aveva promesso a sua madre di non cacciarsi più nei guai si vede costretto ad usare le sue abilità nel combattimento. Per porre fine a questo massacro dovrà assolutamente eliminare tutti i membri della banda ed infine il capo di tutta l'organizzazione ovvero il boss finale Hsiao Mi.

Potrebbe anche interessarti: Il combattimento più bello di Bruce Lee - Esercizi e allenamenti di Bruce Lee

Ecco Bruce Lee nello scontro finale contro l'attore Han Yin-Chieh:




Nessun commento:

Posta un commento