mercoledì 2 marzo 2016

Un cattivo maestro di arti marziali può nuocere gravemente alla salute

Avere un buon maestro di arti marziali è a mio avviso molto importante soprattutto per quanto riguarda la crescita personale di ogni praticante. Per un buon maestro non intendo necessariamente che deve farvi allenare fino alla morte o essere stato per prima cosa un grande campione, ma semplicemente che sia in grado di insegnare oltre al combattimento anche i valori e la disciplina.

Nel corso della mia esperienza, frequentando varie palestre, mi sono accorto che non tutti i maestri sono portati ad insegnare, ad esempio una volta mi è capitato un maestro che dava importanza solo ai ragazzi che frequentava anche fuori dalla palestra e non mi è sembrato per niente professionale.

Ho visto personalmente anche dei maestri che per farti imparare dei colpi ti umiliavano davanti a tutti (a detta loro per farti tirare fuori la grinta necessaria) ma in realtà secondo me lo facevano solo per umiliarti e basta. Ovviamente non tutti i maestri sono incompetenti anche se trovare un buon maestro che oltre alle arti marziali ti insegna anche a vivere al giorno d'oggi non è semplice e già trovarne uno che sa fare fino in fondo il suo lavoro è un impresa ardua.

Rimanendo in tema di "cattivo maestro" mi viene in mente il maestro John Kreese nel film Karate Kid che insegnava nella sua palestra "Kobra Kai" come se fosse in un accademia militare e dovesse andare in guerra, tutto questo semplicemente perché era un reduce del Vietnam è scioccato dalla guerra, costringeva i suoi ragazzi ad apprendere le arti marziali a modo suo e non come avrebbe dovuto insegnare.

Ho tirato fuori l'esempio del film poiché mi sono ricordato di un mio amico che praticava Viet Vo Dao e anni fa mi aveva raccontato che il suo maestro trattava male i suoi allievi poiché se qualcuno di loro sbagliava anche un solo colpo o si fermava per prendere fiato, per punizione li costringeva ad eseguire fatiche terribili e la maggior parte delle volte erano anche immotivate per la serie "dipende come mi gira la luna".

Con questo sistema un maestro può solo impaurire l'allievo e non di certo dargli sicurezza, al contrario  la sicurezza è molto importante nelle arti marziali ed imparare in armonia è davvero fondamentale. La rabbia e la paura non portano da nessuna parte, anzi la maggior parte delle volte portano solo a bloccarci o a farci eseguire dei colpi a vuoto e privi di concentrazione.



Nessun commento:

Posta un commento