mercoledì 2 marzo 2016

Come allenare il gioco di gambe nella boxe

La boxe è uno sport molto duro e pericoloso, ma allo stesso tempo è anche uno sport di classe tra i più amati di sempre. I più inesperti credono che la boxe sia basata solo sui pugni, in realtà il vero lavoro lo fa il gioco di gambe.

Il gioco di gambe nella boxe è praticamente tutto! Un pugile che non è scattante nei movimenti, diventa legnoso, di conseguenza non può schivare i colpi ma solo riceverli o sferrarli. Prendete esempio l'incontro tra Muhammad Ali e Foreman.

Foreman era molto più potente di Ali, però Ali ha sfruttato l'agilità e il movimento rapido di gambe per far stancare il suo potente avversario fino a giocarci intorno e a dargli il colpo di grazie senza neanche stancarsi più di tanto. Ecco perché un pugile deve assolutamente imparare il gioco di gambe.



Ci sono vari esercizi per allenare il gioco di gambe tra cui: lo Shadowboxing, il classico esercizio a vuoto, praticamente ci si allena a portare colpi e a schivare come se ci fosse davanti un avversario. Questo esercizio andrebbe eseguito davanti ad uno specchio così da controllare voi stessi se i vostri movimenti sono corretti. I movimenti della boxe sono molto importanti, la postura quando si effettua ogni singolo colpo è fondamentale, al fine di migliorare è bene coordinare correttamente ogni colpo altrimenti l'allenamento risulterà nullo.

La corda è un'altro esercizio fondamentale al fine di migliorare il gioco di gambe e la resistenza fisica. Prima di qualsiasi sparring o allenamento al sacco bisogna assolutamente saltare la corda almeno per 10 minuti così da riscaldarvi a dovere. Inoltre saltando la corda si migliora anche l'equilibrio, fondamentale quando si sale sul ring. La corda è l'allenamento che non deve mai mancare nel vostro repertorio, anche se sembra un esercizio semplice e scontato, non lo è affatto! Forse è il miglior metodo per mantenere il vostro gioco di gambe sempre in ottime condizioni, nessun pugile tralascia questo esercizio poiché è un riscaldamento fondamentale che andrebbe eseguito sempre prima di iniziare qualsiasi attività sportiva. In alternativa potete esercitarvi con la famosa scaletta.

La scaletta viene utilizzata anche in altri sport, un pugile può utilizzarla per migliorare il movimento dei piedi così da diventare più scattanti. La corda della scaletta viene posta generalmente sul pavimento, il pugile dovrà cercare di eseguire dei drill al fine di migliorare l'agilità fisica. 



I più grandi pugili di sempre si sono fatti strada proprio grazie al loro gioco di gambe, prendete come esempio il grande pugile Floyd Mayweather. Floyd è stato campione mondiale in cinque categorie differenti nonché il pugile più pagato di sempre. Questo campione si è fatto strada grazie alla sua agilità spaventosa ed un gioco di gambe che lascia a bocca aperta, persino Manny Pacquiao ha fatto fatica a colpire il grande Floyd, non perché Floyd sia molto più forte di Manny ma semplicemente perché il suo gioco di gambe era di gran lunga superiore e questo gli ha permesso di portare a casa pochissimi colpi e attaccare allo stesso tempo il suo avversario senza farsi un baffo.



Nessun commento:

Posta un commento