giovedì 2 giugno 2016

Wesley Snipes e le arti marziali: storia e successi

Wesley Snipes è diventato famoso grazie ai vari ruoli da duro ed è considerato ancora oggi una delle star più importanti di Hollywood degli anni 90. Snipes è nato a Orlando, in Florida, il 31 luglio, 1962 ed è cresciuto per le strade del South Bronx a New York, dove ha deciso molto presto che il teatro doveva essere la sua carriera. Ha sviluppato un interesse per la recitazione e ha assistito all'High School di Manhattan per le arti dello spettacolo (reso popolare nella serie TV "Fame" (1980)). Nonostante il fatto che il signor Snipes spesso non lo riconosce, lui ha partecipato alla State University di New York al momento dell'acquisto e si è laureato con un BFA nel 1985. 

La fortuna ha iniziato sorridente su di lui quando un agente lo vide in un concorso e li ha ottenuto il suo primo ruolo in un film con Goldie Hawn dal titolo "Wildcats" (1986). E' anche apparso nel video di Martin Scorsese nella regia di Michael Jackson nel film "Bad". È anche apparso in un ruolo di supporto in "Streets of Gold" (1986) in cui ha mostrato le sue abilità nella boxe. Dopo l'esposizione video, ha fatto forti impressioni nella commedia del baseball nel film "Major League" (1989), Abel Ferrara di "King of New York" (1990) con ruolo di "Bad" che ha catturato l'occhio del regista Spike Lee


Leggi anche: Lo stile di combattimento di Michael Jai White - La fine degli attori più bravi di arti marziali

Con il suo ruolo da protagonista nel 1991 nel film "Jungle Fever" di Spike Lee, nel ruolo di un architetto di classe media che viene coinvolto sentimentalmente con una donna bianca, Snipes ha vinto elogi della critica e ha aumentato la sua esposizione del pubblico, e la sua carriera ha iniziato a decollare. Ha ottenuto anche un sacco di attenzioni nel ruolo di un signore della droga vizioso ma elegante nel melodramma "New Jack City". Snipes ha cementato il suo status di piombo come Hustler basket nella commedia popolare "White Men Can not Jump" (1992), di fronte "Wildcats" co-protagonista Woody Harrelson; poi ha dato una delle sue migliori prestazioni, come un paraplegico nel film di successo "Vita di cristallo" (1992). 

Molti film hanno contribuito a creare un ulteriore carriera di Wesley. In seguito Wesley sente che deve molto ad alcuni personaggi importanti di Hollywood come: Sylvester Stallone, Robert De Niro, Dennis Hopper e Sean Connery. Tutti avevano il potere di veto sul casting, ma nonostante questo, lo hanno inserito nei loro film.

Wesley Snipes e le arti marziali.....


Snipes pratica arti marziali da quando aveva dodici anni ed è addestrato in vari stili differenti, in alcuni di questi, è veramente un grande maestro. Nel film "Demolition Man" si batte contro Sylvester Stallone in una battaglia epica. Nella scena l'attenzione è più su di lui che su Stallone. Mostrando le sue abilita sul set cinematografico, i suoi ruoli da esperto di arti marziali sono diventati sempre più numerosi. 


Potrebbe interessarti: I film di arti marziali e la realtà - Che arte marziale pratica Jet Li

Il bello di Snipes è che in ogni azione di combattimento cerca sempre di utilizzare delle tecniche efficaci da strada in modo che risultino credibili anche nella realtà. Wesley Snipes è un esperto artista marziale addestrato in un certo numero di diverse discipline, tra cui Karate, Kung Fu e Capoeira. Ha iniziato ad allenarsi nelle arti marziali da quando aveva dodici anni. Wesley ha una filosofia di base della vita che lo guida attraverso tutte le follie standard. Cerca di mantenere le cose in modo molto spirituale. Questa è una forte motivazione per il suo comportamento.



Nessun commento:

Posta un commento