martedì 12 luglio 2016

Il campione di Kickboxing e Muay Thai Rob Kaman: storia e successi

Rob Kaman è nato il 5 giugno 1960 ad Amsterdam. Ha iniziato la formazione nelle arti marziali nel 1976. Prima di allora, ha giocato a calcio per l'Ajax ad Amsterdam. Rob era un buon giocatore, ma non gli sono mai piaciuti gli sport di squadra.

Ha iniziato nelle arti marziali con il penchak Silat, un'arte marziale indonesiana, fino a quando ha scoperto la Muay Thai che gli piaceva anche molto. Infine, nel maggio del 1978, è andato ad allenarsi in Mejiro, dove ha seguito le lezioni del grande maestro Jan Plas. Dopo 4 mesi di allenamento, ha ottenuto il suo primo combattimento contro Carillon, che era un campione francese e ha perso la lotta ai punti.

Rob ha poi deciso che doveva allenarsi più duramente di prima, così ha iniziato a combattere un sacco. Molto presto Rob è diventato un combattente di classe A in Olanda. Ha vinto la maggior parte delle sue lotte per KO. Il punto di svolta per lui era è stata la lotta con Blinky Rodriquez, il cugino di Benny Urquidez . Rob lo mette fuori gioco nel 2 ° turno con un calcio basso alla gamba. Con questo combattimento ha ottenuto un successo internazionale! Da allora in poi, Rob ha niziato a combattere in Thailandia.


Il suo primo combattimento in Thailandia era contro Dennoi, un campione locale. Rob ha vinto per KO. In seguito gli è stato chiesto di combattere contro Lakchart, un campione thailandese, a Bangkok. Ha perso quella battaglia, ma ha anche imparato molto dalla sua perdita. Rob successivamente ritorna sul ring e vince un sacco di scontri. Queste vittorie gli hanno dato la possibilità di combattere contro John Moncayo il 23 Settembre 1983 per il titolo mondiale WKA di kickboxing. Rob lo mette fuori gioco nel 3 ° turno con un calcio basso è diventa il primo campione europeo del mondo WKA di kickboxing.


Il 12 gennaio ha combattuto contro Payap Premchai, il campione della Thailandia, nel Jaap Edenhal ad Amsterdam e dopo una grande lotta ne esce vincitore.

Nel mese di aprile la rivincita con Moncayo a Miami / Florida e ancora una volta batte Moncayo, questa volta con un pugno nel 2 ° turno. Alla fine dello stesso anno ha battuto il grande combattente Thai Samart Prasanmirt a Hong Kong e ha anche battuto Jean Marc Tonus per il titolo europeo di full contact.

Durante l'anno 1985, ha battuto Larry McFadden nel 3 ° turno per KO e tre mesi dopo ha preso la sua vendetta su Lakchart. Dopo di che, Rob ha combattuto con un sacco di diversi combattenti ad Amsterdam, Ernest Simmons (regole WKA), Ernesto Hoost (regole WKA), Payap (rivincita sulle regole di Muay Thai), Roger Hurd (regole WKA) e Sittisak (regole di Muay Thai). 

Il suo primo combattimento in Giappone era contro Lakchart e Rob lo mette fuori gioco nel 1 ° turno !!! Giappone è diventato Kaman-folle e da allora ha combattuto molte volte in Giappone. Ha combattuto contro Kirkwood Walker, Hansu Premchai, Santiago Garza, Don Nakaya, Nielsen, Carmichael (USA) e O'reagan (Irlanda). Ha vinto tutte le battaglie.

Sul 9 aprile 1989 Rob ha combattuto in Olanda, questa volta contro Jan Wessels da Arnhem. Rob ha perso la lotta e un sacco di gente in Olanda ha pensato che la carriera di Rob era finita. È tornato, in una lotta per il titolo mondiale per WKA dove ha battuto Jan Wessels da knock out nel 2 ° round, alla fine dello stesso anno.

Nel corso del 1990 è stato di nuovo lo stesso. Rob era troppo occupato; ha preso parte nel film "Bloodfist" con Don Wilson e Billy Blanks e ha combattuto troppo. Ha combattuto tre volte contro Changpuak dalla Thailandia e dopo aver combattuto Eddy Matthieu dalla Francia. Durante l'estate ha dovuto combattere in Giappone contro Peter Smit. Il suo avversario era un nuovo arrivato e un campione WKA europea. Rob è diventato un padre con la nascita di suo figlio, Gaby e così ha dovuto andare in Giappone poco prima del combattimento. Egli ha anche sofferto di un infortunio in una lotta in Thailandia con Changpuak, ma che non aveva importanza. Per Rob Kaman, un contratto è un contratto !!! Rob ha perso il suo titolo mondiale e quasi tutti hanno detto che il regno di Rob Kaman era finito.

Ben presto è tornato e il suo primo combattimento era contro la caccia giapponese Nishi in Giappone. Rob ha vinto per knock out nel 1 ° round, i promotori in Olanda lo misero in una lotta super con la nuova venuta caccia Ernesto Hoost !!! Nessuno si aspettava che Kaman avrebbe vinto, ma Rob ha lottato come un leone in una grande lotta e ha buttato giù Hoost nel 5 ° turno. Rob era di nuovo più forte che mai. Per la maggior parte degli appassionati di kickboxing, la lotta contro Ernesto Hoost è la migliore mai svolta in Olanda e in Europa.

Dopo la lotta con Hoost, Rob ha lavorato per la prima volta con il manager Clovis Depretz e sotto la sua supervisione è stato programmato per combattere in Francia a causa della sua popolarità lì. Su 29 giugno 1991, ha combattuto con  Luc Verheye per il titolo mondiale WKA. Luc Verheye aveva battuto Peter Smit ed è stato il nuovo campione del mondo. Questo non durò a lungo, perché Rob gli mostrò che era il migliore. Ha battuto Luc Verheye e ha preso il suo titolo di nuovo. Rob ha combattuto molto in Francia e lui è una superstar lì. Uno dei suoi migliori combattimenti è sicuramente contro Marek Piotrowski, che ha battuto per KO nel 7 ° turno. Ha combattuto in Francia contro molti combattenti, combattenti come Rick Roufus, Mark Russell, Justin Ward, Zito PolyO e molti altri.

Su 20 giugno 1992 Rob combattuto "la lotta dei combattimenti". Ha combattuto Jean Yves Theriault, il più grande campione full contact mai. Rob ha vinto la lotta per KO tecnico e così è diventato il nuovo campione del mondo ISKA. Era allo stesso tempo campione del mondo in WKA kickboxing e campione del mondo nella Muay Thai.


Su 26 novembre, 1993 Rob ha combattuto dopo tre anni in Olanda, questa volta contro un altro grande campione olandese Rick VD Vathorst. Kaman lo mette fuori gioco nel 2 ° round e ha mostrato la folla olandese che, dopo tutti questi anni è stato ancora il migliore.

Alla fine dello stesso anno il Santuario di Nikko Press ha prodotto 8 videocassette sulla formazione Muay Thai con Rob Kaman e una videocassetta con riflessi e knock out della sua carriera (tutti i nastri sono davvero incredibile!) Rob ha partecipato anche in due film con Jean Claude Van Damme , "Maximum Risk" e "team doppia" con Dennis Rodman e Mickey Rourke. Dopo di che ha combattuto di nuovo in Francia, questa volta a Marsiglia, ancora una volta contro un nuovo arrivato dall'Olanda, Orlando Breinburg. Ha vinto per KO tecnico nel 3 ° turno.


Ha anche vinto contro il campione francese Jerome Turcan e poi ha dovuto combattere nel torneo K-2 a Parigi, Francia. La sua prima lotta era contro Lavelle Robinson e ha vinto per KO. Nel suo secondo incontro, ha combattuto l'australiano Tosca Petridis, e dopo una lotta molto dura era di nuovo il vincitore. Nelle finali Rob combattuto contro Jerome Turcan dalla Francia che ha combattuto per la sua folla. Rob era pieno di lesioni nella lotta con Petridis. Fin dall'inizio Turcan ha iniziato a combattere in modo molto aggressivo e ha fatto tutto quello che poteva fare per battere Rob.

Durante turno 4, Rob stava sanguinando pesantemente. Ha iniziato senza speranza e poi ha stupito tutti quando ha buttato giù Turcan con due sorprendenti calci alti, alla fine del turno !!! Così, dopo tutti i suoi titoli mondiali, ha anche vinto il torneo K-2 a Parigi, Francia.

Dopo pochi scontri negli ultimi anni, a causa dei troppi infortuni e anche protagonista di un nuovo film con Jean Claude Van Damme (il legionario), Rob ha deciso di porre fine alla sua carriera, torna dove tutto è cominciato, in Olanda. Quindi, il 24 ottobre 1999, ha combattuto per l'ultima volta, contro Alexei Ignashov, 21 anni campione del mondo dilettanti nel kickboxing. Dopo un periodo di gloria e potenza, la sua carriera aveva finalmente raggiunto la fine.

In pochi giorni ogni biglietto è stato venduto in Olanda ed ogni suo fan è venuto a vederlo combattere per l'ultima volta. Il suo ingresso sul ring quella sera era davvero grande. Tutta la folla si era bandiere bianche e da quattro angoli è arrivato un gruppo musicale, per portare Rob sul ring in un modo che solo un grande campione merita. La folla gli ha dato una standing ovation, quando ha fatto un passo per l'ultima volta sul ring. Rob ha vinto la lotta  ai punti, ma dopo la lotta, ha detto che il suo avversario è stato il vero vincitore e ha dato il suo trofeo vincente ad Alexei Ignashov.

Quando Rob stava per l'ultima volta sul ring dopo la sua grande carriera con più di un centinaio di combattimenti, tutte le luci si spensero e con una parata musicale, il figlio Gaby è venuto sul ring e ha dato a suo padre il trofeo "il combattente del secolo".

E così si è conclusa il 24 0ttobre 1999: La fine di un'epoca, l'inizio di una leggenda. 
La leggenda di Rob Kaman, uno sportivo, uno splendido kickboxer, un vero e proprio grande campione, ma soprattutto un grande essere umano !!!



Nessun commento:

Posta un commento